Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Discussioni sull'operatore 4G nazionale Tiscali e del suo servizio Wimax Aria
Avatar utente
thecas
Amministratore
Messaggi: 123
Iscritto il: 08/02/2018, 12:44

Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da thecas » 11/05/2018, 12:30

Riassunto da investors.tiscali.it

- Nel 2017 c'è stato il blocco degli investimenti LTE in attesa della proroga delle licenze al 2029,
- C'è stato un calo verticale degli utenti ex Aria Max in Wimax per il termine di commercializzazione e la disdetta di molte linee, solo parzialmente compensata dalla crescita dei clienti LTE.
- Molto bene il comparto FTTC e FTTH che passa a quasi 47 mila attivazioni, dalle 9 mila del 2016.
- Clienti totali Wireless 66 mila (da 75 mila del 2016), LTE da 10 mila a 49.6 mila.
- L'esposizione finanziaria (i debiti) sono stabili a 178 milioni di euro (su un totale ricavi totale di ques'anno di 207 milioni)
- Forte crescita del comparto mobile grazie alle offerte open.

Piano industriale 2018-2021 prevede:
- l’obiettivo di piena valorizzazione dell’asset rappresentato dallo spettro di cui Tiscali è titolare attraverso l’ampliamento della rete di accesso proprietaria LTE Fixed Wireless per arrivare a coprire fino a circa il 50% della popolazione italiana con servizi LTE UltraBroadBand Fixed Wireless di nuova generazione con capacità fino a 100Mbps, con particolare focus sulle aree di Digital Divide “Esteso”;
- la piena focalizzazione sulla fornitura di servizi UltraBroadBand di rete Fissa a clientela Consumer e SOHO con capacità fino a 1Gbps per sostenere la crescita dei clienti di rete Fissa attraverso servizi di maggiore qualità con tassi di churn significativamente più bassi;
- la crescita sui servizi Mobili in linea con quanto registrato anche nel 2017.


Dati di sintesi
Immagine

rossoverde
Messaggi: 72
Iscritto il: 20/03/2018, 19:37

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da rossoverde » 26/05/2018, 17:09

Previsione di Huawei dei prossimi anni ........ :shock: Immagine

flv
Messaggi: 369
Iscritto il: 10/02/2018, 0:10

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da flv » 26/05/2018, 22:20

rossoverde ha scritto:
26/05/2018, 17:09
Previsione di Huawei dei prossimi anni ........ :shock:
Si, della serie oste come sarà il tuo vino? :lol:
E' palese che dicano che sarà sicuramente ottimo ed avrà un impennata nelle vendite clamorosa! ;)

La fisica dice che i 3.5GHz sono più adatti per le medie distanze, le microcelle per il 5G è più probabile che siano a 26/28/60GHz. Hanno decisamente più velocità, non avrebbe senso utilizzare una frequenza che può coprire distanze maggiori ed ha una capacita di trasporto dati inferiore.
Un albero va costruito con un grosso tronco principale e poi con diametri sempre minori verso le foglie; così allo stesso modo si dovrebbe costruire una rete wireless, sfruttando le frequenze più basse per le distanze maggiori, i 700MHz per le lunghe distanze e basse velocità, i 3.5GHz per le medie distanze e velocità medie, i 26/28/60GHz per le distanze più corte e velocità maggiori.

Quindi sostanzialmente avranno sicuramente un aumento, ma non credo che ci saranno più BTS per singolo comune; dubito che Tiscali riesca a raggiungere le 1200 BTS annunciate. Forse quelle previsioni non tengono in considerazione il marcato italiano con il contratto di esclusiva con Tiscali. Oppure Huawei ha iniziato a vendere le proprie apparecchiature anche ai concorrenti di Tiscali ...

Finanziariamente li vedo molto male; finora non hanno mantenuto le promesse, dicevano di coprire 678 comuni entro il 2018. Siamo già a metà 2018 e non ne hanno coperti manco la metà!
Raccontavano di collegamenti in fibra delle BTS come di prossimi aggiornamenti alla 200mega. Invece alla sera ci sono BTS che vanno abbondantemente sotto i 10 mega, e non solo alla sera, alcune volte anche alla mattina quando praticamente non c'è nessuno collegato.

Immagine

Se questo è il 5G che ci racconta Huawei forse è meglio rimanere al 3G! ;)
Matteo (7, 6)
"Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos"

Avatar utente
thecas
Amministratore
Messaggi: 123
Iscritto il: 08/02/2018, 12:44

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da thecas » 27/05/2018, 9:08

Finanziariamente li vedo molto male; finora non hanno mantenuto le promesse, dicevano di coprire 678 comuni entro il 2018. Siamo già a metà 2018 e non ne hanno coperti manco la metà!
Io posso anche capire il blocco degli investimenti.
Il ragionamento è: se mi tolgono le frequenze le antenne vanno smantellate quindi perchè rischiare?
Adesso qualora dovessero arrivare i soldi del nuovo aumento di capitale non avrebbero più scuse.

Per il grafico di rossoverde, forse è un pò esagerato nei termini ma non è così irreale mi spiego meglio.
Il fixed wireless (di tiscali, linkem ecc) in futuro potrebbe crescere dal fatto che Open Fiber in area bianca dovrà coprire le tantissime case sparse con questa tecnologia e non con l'FTTH!

flv
Messaggi: 369
Iscritto il: 10/02/2018, 0:10

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da flv » 27/05/2018, 11:13

thecas ha scritto:
27/05/2018, 9:08
Io posso anche capire il blocco degli investimenti.
Il ragionamento è: se mi tolgono le frequenze le antenne vanno smantellate quindi perchè rischiare?
Adesso qualora dovessero arrivare i soldi del nuovo aumento di capitale non avrebbero più scuse.
Già in origine Aria non rispetto le condizioni del bando Wimax; avrebbe dovuto coprire il 60% entro 2 anni, rischio che le sue licenze fossero rimesse a bando e riassegnate ad un operatore più serio. In quell'occasione il ministero chiuse un occhio.

Le 678 BTS l'avevano annunciate a dicembre 2016, in occasione della fusione con Ariamax, non 10 anni fa. Già allora sapevano che le licenze scadevano nel 2023 ed allora manco si parlava di proroghe. La proroga è stata richiesta con la consultazione pubblica lanciata con la Delibera 503/17.

Sarebbe ora che la smettessero con questi alibi; le frequenze sono un bene comune e un oligopolio le ha in mano, sarebbe interesse dei cittadini che le sfruttino fornendo un servizio adeguato. Invece ci si ritrova con 2 o 3 operatori che cercano principalmente di fare i loro "discutibili" interessi. Linkem e GoInternet cappano pesantemente le connessioni, Tiscali ha BTS che forniscono un servizio scadente e molte zone completamente scoperte. Perlomeno GoInternet e Linkem si sono associate e riutilizzano le frequenze che rimarrebbero inutilizzate vicendevolmente.

Sarebbe ora che venisse data l'opportunità a dei piccoli WISP locali di utilizzare queste frequenze inutilizzate e che dove sono già presenti i 3 operatori dell'oligopolio se vanno sotto certi standard gli vengano tolte. O le utilizzano seriamente oppure nell'interesse dei cittadini deve essere lasciato spazio a chi fornisce un servizio migliore.

Con questo "buonismo" chi ne paga le conseguenze sono i cittadini in digital-divide. Non è possibile che questo oligopolio possa imporre il "o mangi questa minestra o salti dalla finestra". Sono peggio di TIM!
Per il grafico di rossoverde, forse è un pò esagerato nei termini ma non è così irreale mi spiego meglio.
Il fixed wireless (di tiscali, linkem ecc) in futuro potrebbe crescere dal fatto che Open Fiber in area bianca dovrà coprire le tantissime case sparse con questa tecnologia e non con l'FTTH!
E' sicuramente esagerato per il nostro paese ed il contratto di esclusiva con Tiscali. Guarda il valore in borsa di Tiscali per farti un idea, siamo allo 0 vergola ... :lol:
Tiscali è già tanto se quest'anno mangerà il panettone; il prestito convertibile annunciato e l'aumento di capitale fa parte ancora degli annunci. Questo annacquerà ulteriormente il valore azionario ...
Ma se Tiscali non investirà seriamente, invece di fare le solite sparate, da noi quella curva proprio non si vedrà. D'altro canto Open Fiber ha lei stessa delle concessioni radio su altre frequenze, 28GHz, non utilizzerà certamente quelle di Tiscali/Linkem/GoInternet. Le frequenze più alte non avranno una singola torre per ogni comune che va in saturazione, ma avranno la caratteristica di essere microcelle; saranno molto più efficienti e consentiranno velocità maggiori che non quelle su tecnologia a 3.5GHz che "latitano" come installazioni.
Poi probabilmente con le nuove concessioni per il 5G gli operatori mobili quando arriverà Open Fiber copriranno loro con le microcelle, quindi avremo in alternativa Open Fiber o gli operatori mobili con il 5G, quindi a quel punto avremo più alternative e scommetto che Tiscali/Linkem/GoInternet saranno quella meno conveniente ... auguri! :D
Matteo (7, 6)
"Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos"

rossoverde
Messaggi: 72
Iscritto il: 20/03/2018, 19:37

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da rossoverde » 27/05/2018, 11:22

Guarda che il grafico di Huawei era a livello globale..... e stai sottovalutando la frequenza a 3.5 ghz..... ci sarà una guerra da paura alla prossima asta 3.6 - 3.8 vedrai..... sono convinto che per 10 anni sarà la frequenza più gettonata 8-)

Avatar utente
thecas
Amministratore
Messaggi: 123
Iscritto il: 08/02/2018, 12:44

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da thecas » 27/05/2018, 12:33

rossoverde ha scritto:
27/05/2018, 11:22
Guarda che il grafico di Huawei era a livello globale..... e stai sottovalutando la frequenza a 3.5 ghz..... ci sarà una guerra da paura alla prossima asta 3.6 - 3.8 vedrai..... sono convinto che per 10 anni sarà la frequenza più gettonata 8-)
Allora diventa realistica. In africa o in Australia dove le case distano chilometri l'una dall'altra e magari non arriva nemmeno la linea elettrica l'fttc e l'ftth è ben difficile da portare! :lol: :lol:
E' sicuramente esagerato per il nostro paese ed il contratto di esclusiva con Tiscali. Guarda il valore in borsa di Tiscali per farti un idea, siamo allo 0 vergola ... :lol:
Tiscali è già tanto se quest'anno mangerà il panettone; il prestito convertibile annunciato e l'aumento di capitale fa parte ancora degli annunci. Questo annacquerà ulteriormente il valore azionario ...
Sono un pò di anni che deve fallire. Io voglio essere positivo e pensare che possano invertire la rotta.
La loro offerta FTTC è la più conveniente, con il crescere della copertura se investissero un pò di più nel farsi conoscere magari riescono a crescere al 10% del mercato. Un obiettivo più che realistico.
Poi sul fronte FTTH/LTE dipende solo da loro.. se investono in BTS come hanno fatto l'anno scorso raddoppiano i clienti in pochi mesi.

La tendenza ormai è che si perderanno 1/2 milioni di adsl all'anno per altre tecnologie. La prima che arriva di solito è la vincente!

flv
Messaggi: 369
Iscritto il: 10/02/2018, 0:10

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da flv » 27/05/2018, 23:34

rossoverde ha scritto:
27/05/2018, 11:22
Guarda che il grafico di Huawei era a livello globale..... e stai sottovalutando la frequenza a 3.5 ghz..... ci sarà una guerra da paura alla prossima asta 3.6 - 3.8 vedrai..... sono convinto che per 10 anni sarà la frequenza più gettonata 8-)
Era chiaro, ma quello che vale in altri paesi con regolamentazioni radio diverse non è detto che valga allo stesso identico modo dalle nostre parti. Sono io che la sottovaluto oppure c'è chi la sopravvaluta? :D
Perché finora questa frequenza da 3.5GHz è utilizzata da due aziende che cappano pesantemente e rasentano la "truffa" ai clienti ed una terza azienda che ha seri problemi finanziari e gli funziona a macchia di leopardo. Tiscali non ha mantenuto le promesse e non le manterrà così come non le ha mantenute Aria già nelle prime fasi. Hanno la frequenza a livello nazionale, se è così importante perché la sfruttano solo in poco più di 300 locazioni? Perché non realizzano una rete in tutti i comuni con più BTS per singolo comune per dare ottima copertura? Perché non attivano il CA con più BTS?

Se daranno l'opportunità di partecipare ed utilizzare la frequenza alle compagnie mobili allora si che ci sarà una vera guerra e diventerà una frequenza molto utilizzata; altrimenti con società poco serie come le 3 che se le sono aggiudicate finora rimarrà confinata ad un utilizzo per coloro che non hanno altre alternative.
Se solo le compagnie mobili offrissero un servizio illimitato ad un prezzo competitivo questi tre concessionari vedrebbero i clienti evaporare ... :D

Come ho sempre affermato non è la frequenza o la tecnologia utilizzata il problema; è chi non investe adeguatamente e cerca di fare profitti sulla pelle dei clienti ... finora è accaduto così! :(
thecas ha scritto:
27/05/2018, 12:33
Allora diventa realistica. In africa o in Australia dove le case distano chilometri l'una dall'altra e magari non arriva nemmeno la linea elettrica l'fttc e l'ftth è ben difficile da portare! :lol: :lol:
Da noi se arriverà Open Fiber è più probabile che verranno sfruttate le licenze assegnate a OF stessa con i 28GHz che potenzialmente potrebbero arrivare a Gigabit ...
Sono un pò di anni che deve fallire. Io voglio essere positivo e pensare che possano invertire la rotta.
Quando senti gli installatori che sono indietro di più di 1 anno con i pagamenti, quando hai a che fare con l'assistenza allo sbando, etc questi sono dati significativi.
Se hai investito nelle licenze tramite la fusione perché non le sfrutti a pieno? Forse perché vuoi solo tirarle un pochettino a lucido per poi cercare di rivenderle ad un prezzo doppio facendo una semplice operazione di speculazione finanziaria?
La loro offerta FTTC è la più conveniente, con il crescere della copertura se investissero un pò di più nel farsi conoscere magari riescono a crescere al 10% del mercato. Un obiettivo più che realistico.
Possono anche regalarla; ma poi non hanno un'assistenza, se qualcosa non va sono "dolori". Non hanno i fondi manco per pagare il pregresso, figuriamoci a investire e fare pubblicità. Non gli conviene investire in pubblicità, sono troppo piccoli, per emergere dovrebbero spendere più dei concorrenti con margini risicati e senza assistenza sarebbe un suicidio.
Poi sul fronte FTTH/LTE dipende solo da loro.. se investono in BTS come hanno fatto l'anno scorso raddoppiano i clienti in pochi mesi.
Adesso hanno la pistola puntata alla schiena; se non investono ci sarebbero gli estremi per togliergli la proroga.
La tendenza ormai è che si perderanno 1/2 milioni di adsl all'anno per altre tecnologie. La prima che arriva di solito è la vincente!
Non sono assolutamente d'accordo; il primo player se è scarso viene sorpassato da tutti i concorrenti. La tecnologia deve essere affidabile e prestante, altrimenti i clienti come arrivano fuggono ... ;)
Matteo (7, 6)
"Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos"

Avatar utente
emanuele.benatti
Messaggi: 53
Iscritto il: 08/02/2018, 15:56

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da emanuele.benatti » 02/06/2018, 13:28

Quando senti gli installatori che sono indietro di più di 1 anno con i pagamenti, quando hai a che fare con l'assistenza allo sbando, etc questi sono dati significativi.
Se hai investito nelle licenze tramite la fusione perché non le sfrutti a pieno? Forse perché vuoi solo tirarle un pochettino a lucido per poi cercare di rivenderle ad un prezzo doppio facendo una semplice operazione di speculazione finanziaria?
Io sono convinto solo che "i soldi portano i soldi". Cioè che l'unico modo per fare si che una azienda possa dare un buon servizio è che il suo perimetro cresca. Sarà difficile, ma se non rimettono in discussione il fatto che a livello di marketing tiscali non esiste il suo perimetro non può che regredire!
Perchè servizi come eolo hanno tanti clienti? perchè fanno pubblicità e io conosco il marchio!

flv
Messaggi: 369
Iscritto il: 10/02/2018, 0:10

Re: Il bilancio Tiscali 2017 - Calo di attivazioni nel settore Wireless, bene Mobile e Fibra

Messaggio da flv » 02/06/2018, 17:15

Guarda il gruppo FCA, più in particolare il marchio Fiat. Maglionne l'ha sistemata finanziariamente parlando "disinvestendo". Praticamente ha ridotto la gamma e tra poco dismetterà pure la Punto che è in uno dei segmenti più attivi. Se guardi le prime 10 auto più vendute in europa troverai Polo, Fiesta, Clio, Corsa, 208.

Con questo volevo solo farti notare che alcune volte non conviene "vendere" per risanare il bilancio; conviene fare giochetti di finanza creativa, come prendere una licenza da una società in difficoltà (Aria), dargli una piccola lucidata, utilizzandola per l'LTE invece che il Winmax, per poi sperare in una nuova fusione ...

L'obiettivo di Tiscali non sembra certo fare nuovi clienti o aumentare la copertura , migliorare il servizio clienti, sembra quello di trovare qualcuno interessato alla licenza che voglia fondersi (Fastweb). :(
Matteo (7, 6)
"Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos"

Rispondi